Kärcher

Kärcher

Primi nel settore della pulizia, primi nel generare valore

 

Alfred Kärcher – imprenditore e innovatore

Alfred Kärcher fu uno fra gli imprenditori che contribuirono maggiormente e con grande impegno al processo economico e di industrializzazione Württemberg, assieme a personalità del calibro di Robert Bosch, Gottlieb Daimler e del Conte Zeppelin.    

 

Diplomatosi all'Istituto Tecnico Superiore di Stoccarda nel 1924, Alfred Kärcher cominciò a lavorare nello studio di progettazione di suo padre. Nel 1935 Alfred Kärcher fonda la propria azienda a Stoccarda, dove iniziò a progettare e costruire sistemi di riscaldamento industriale, per poi commercializzarli. Uno dei prodotti più importanti inventato e brevettato da Alfred Kärcher fu proprio il “forno a bagno di sale ” per lavorare acciaio e leghe metalliche in ambito industriale. 

 

Nel 1939 l'azienda si trasferì a Winnenden, dove tuttora è situato il Quartier Generale. In quel periodo produceva prevalentemente bruciatori preriscaldanti per motori e riscaldatori di cabina. Dopo la seconda guerra mondiale, la produzione si concentrò su prodotti di utilizzo maggiormente quotidiano come stufe, carretti e rimorchi per trattore.               

   Sede dell'azienda a Winnenden nel 1940

 

Ingresso nel mercato della pulizia                                                                                             

Nel 1950 Kärcher entrò ufficialmente nel mercato della pulizia con l'invenzione della prima idropulitrice a caldo d'Europa (la DS 350). L'intuizione di aggiungere a una macchina già esistente  una caldaia per scaldare l'acqua risultò talmente innovativa che tutt'ora continua ad essere applicata e sviluppata nelle moderne apparecchiature.  

 

Alfred Kärcher scomparve prematuramente il 17 settembre 1959 a soli 58 anni: come spesso accade nelle realtà familiari, il fondatore di un'azienda non riesce a vivere in prima persona il successo riscosso dalle sue invenzioni. Da quel momento in poi fu sua moglie Irene Kärcher a farsi carico della gestione aziendale e a guidare con successo la società per tre decenni. I suoi figli Johannes Kärcher e Susanne Zimmermann von Siefart, nata dal secondo matrimonio, detengono oggi la responsabilità dell'azienda di famiglia.

 Afred e Irene Kärcher

 

Kärcher diventa internazionale

Nel 1962 Kärcher fondò la prima filiale in Francia, due anni dopo la seconda in Austria e  successivamente una terza Svizzera. Oggi Kärcher conta filiali in 45 paesi e più di 50.000 centri di assistenza che garantiscono interventi in tutto il mondo, all'insegna della più assoluta efficienza. L'Azienda produce all'estero l'85% del suo fatturato. 

 

Innovazione e crescita

Nel 1974, dopo una fase intermedia, Kärcher cominciò ad orientarela sua produzione sullla pulizia ad alta pressione. Questa strategia condusse al cambiamento del colore di tutti i prodotti: dal blu al noto giallo Kärcher. Nel 1980 l'azienda ampliò notevolmente la gamma di prodotto per rispondere alle esigenze di pulizia del settore dei trasporti e dell'edilizia. Poco dopo entrano in commercio anche aspiratori solidi-liquidi, spazzatrici, lavasciugapavimenti, impianti di lavaggio auto, pulitori a vapore, detergenti e impianti di trattamento acque sporche e potabili.

 

Il 1984 fu un anno cruciale per la storia dell'Azienda Kärcher: Kärcher lancia l'HD 555, la prima idropulitrice portatile al mondo progettata e costruita per il consumatore finale: un nuovo settore di mercato presidiato da Kärcher. I prodotti dedicati al canale consumer contano oggi aspiratori solidi-liquidi, battitappeto, pulitori a vapore, lucidatrici, lavamoquettes, apparecchiature per la pulizia di vetri e finestre e unrobot-aspirapolvere completamente automatico. A questi si sono aggiunte nel 2006 le pompe di irrigazione e di alimentazione da giardino, con una vasta linea di accessorii a supporto.. 

 

Per quanto riguarda la gamma professionale, Kärcher brevettò nel 1986 tecnologia a rulli per le lavasciugapavimenti. Nel 1995 l'ugello rotante (ugello mangiasporco) che raddoppia l'effetto pulente delle idropulitrici, ha costituito un'altra importante innovazione. Nel 2007 anche gli aspiratori professionali compiono un salto di qualità e si arricchiscono dell'innovativo sistema di pulizia filtro TACT.

 

Un grande impegno non solo nella produzione, ma anche in attività a favore della collettività con un importante progetto di pulitura di opere d'arte e monumeti in tutto il mondo. Fra i tanti interventi, da menzionare quello di Piazza San Pietro: 284 colonne pulite grazie ad un innovativo processo sviluppato appositamente per questa occasione. Una superficie di 25000 metri quadrati. Nel 2009 l'Azienda ha commercializzato una serie di idropulitrici innovative in grado di pulire ma anche di rinnovare facciate e colonne grazie ad una pressione di 2,500 bar. Sempre nel 2009 l'Azienda ha commercializzato una spazzatrice stradale multifunzionale e apparecchi per erogazione d'acqua.

 

Kärcher, leader del mercato mondiale

L'innovazione continua ad essere il fattore propulsivo della crescita di Kärcher. Dal 2008 ad oggi, solo nel segmento consumer delle idropulitrici, l'Azienda ha lanciato 3 prodotti innovativi: l'idropulitrice K HC 10 con tecnologia di alimentazione ibrida, l'idropulitrice K 2.20 dotata di 4 ruote e le K 3.00 e la K 4.00 le idropulitricie più silenziose al mondo. Innovazione, affidabilità e performance sono i tre elementi di una leadership che dura da 75 anni.

 

Monte Rushmore

Kärcher ha collaborato con il National Park Service per pulire il Presidential Memorial del Monte Rushmore in Sud Dakota (USA). Il lavoro di restauro e pulizia fa parte di un progetto più ampio di sponsorizzazione culturale. Lo scopo era di eliminare alghe, licheni e muschio che a lungo andare avrebbero corroso la pietra sottostante. 

Il primo progetto di pulizia del Monte Rushmore è inziato il 4 luglio (giorno dell'indipendenza) 2005, ed è terminato i primi di agosto dello stesso anno.

I visi dei presidenti americani George Washington, Thomas Jefferson, Theodore Roosevelt e Abraham Lincoln ideati dall'artista Gutzon Borglum sono stati scolpiti nella roccia tra il 1927 e il 1941. Sono alti circa 18 metri e assiema alla Statua delle Libertà di New York sono probabilmente il monumento più conosciuto degli Stati Uniti. Il Presidential Memorial si trova vicino a Rapid City in Sud Dakota. Il National Park Service si occupa sia del monumento sia del museo e di altre strutture ad essi collegate.

Contatti
Zanussi Luciano & C. s.a.s.
via Umberto I, 16
33039 Sedegliano (UD)
Tel. +39 0432 916020
Fax +39 0432 915053
info@zanussi.tv
Legal notice
Privacy policy